Mission e attività


Mission

Il Centro Studi SdP ha come scopo principale il sostegno alla salute psicofisica del bambino e della famiglia e pertanto intende:

  • valorizzare, verificare, e divulgare la cultura del Babywearing e di altre pratiche e tecniche simili;
  • valorizzare, verificare, e divulgare gli esiti delle ricerche scientifiche nazionali e internazionali sul Babywearing e di altre pratiche e tecniche simili, e sulle interazioni con il bambino e con tutto il sistema famiglia;
  • formare la figura professionale qualificata del “CONSULENTE DEL PORTARE® anche detto di seguito “CdP”, anche attraverso la creazione e l’organizzazione di una rete nazionale di tali professionalità . Tale nuova professionalità potrà essere maggiormente diffusa ed utilizzata tra gli operatori socio-sanitari, appartenenti a discipline e aree di competenza diverse, tra quelli del settore socio-educativo, ovvero, più comunemente, tra persone con dimostrata motivazione. Nel processo di formazione, il Centro Studi SDP  potrà avvalersi di trainers formati dal Centro Studi SDP stesso o da esso riconosciuti e nel rispetto delle disposizioni della Legge n°4 del 14.01.2013 (Disposizioni in materia di professioni non regolamentate);
  • proporre percorsi formativi di base e di approfondimento attinenti al Babywearing e di altre pratiche e tecniche simili, (a titolo di esempio, non esaustivo, tecniche massaggio “Rebozo”, della “Comunicazione Empatica e Nonviolenta”, Tecniche  di accudimento a contatto  ed altre) sostenendo l’empowerment  familiare, che valorizza la competenza e le capacità genitoriali nel riconoscere la bontà  e l’efficacia delle scelte  dei genitore, al contempo;
  • costruire reti di vicinanza  tra i genitori che rispondano all’esigenza di sostegno pratico ed emotivo e di condivisione di momenti, esperienze e valori tra le famiglie;
  • promuovere la sostenibilità e la naturalità negli ambiti dell’alimentazione, delle abitudini di vita, del rapporto con il proprio habitat e con la natura, il sostegno alla madre, al bambino e alla famiglia, la scelta libera, informata e consapevole, l’empowerment genitoriale, il rispetto della pluralità e dell’unicità di situazioni ed esperienze familiari.
  • elaborare proposte migliorative del Babywearing e di altre pratiche e tecniche simili al fine di superare lacune ed inefficienze ed sviluppare i servizi per operatori e soggetti interessati;
  • promuovere ed effettuare, direttamente ed indirettamente, la ricerca scientifica sulle predette pratiche e/o tecniche, che siano di particolare interesse sociale, come definita dal d.P.R. 14 giugno 2003, n. 135;
  • utilizzare ed ampliare tutti gli strumenti di partecipazione di operatori e soggetti interessati, in osservanza della normativa e delle consuetudini vigenti.

 

Attività

Il Centro Studi Scuola del Portare persegue la sua Mission attraverso svariate attività, rivolte agli operatori e alle famiglie. In particolare, per quanto riguarda l’offerta professionale e professionalizzante:

  •  organizza e promuove corsi di formazione professionale per il conseguimento del titolo “CONSULENTE DEL PORTARE®” (CdP) anche mediante collaborazioni con soggetti terzi, privati o pubblici, commerciali o non, che operino secondo le metodologie, le procedure, le tecniche, le conoscenze e le abilità operative (know-how) appartenenti, in via esclusiva del Centro Studi SDP e impiegando esclusivamente formatori abilitati e/o riconosciuti dal centro Studi SDP stesso;
  • cura i progetti e programmi di Formazione Continua (FC) del CdP , nel rispetto delle normative vigenti (Legge n°4 del 01/2013) anche mediante collaborazioni con terzi che operino secondo il know-how del Centro Studi SDP ed impiegando esclusivamente formatori abilitati e/o riconosciuti dalla stessa.
  • promuove e organizza convegni, congressi, conferenze, seminari e corsi di diversa tipologia e in generale attività formativa attraverso programmi annuali di Formazione Continua (FC);
  • esegue studi e ricerche sul Babywearing e su altre pratiche e tecniche simili(“Rebozo”, “Attachment Parenting” ed altre);
  • promuove  e si adopera per l’assegnazione di borse e premi di studio, di contratti di ricerca con enti pubblici o privati, la pubblicazione di contributi in giornali, riviste, bollettini, documenti, su carta stampata o su altri mezzi di diffusione, on-line o off-line, in formato analogico o digitale, la produzione e post-produzione di contributi audiovisivi e/o multimediali destinati alla radiodiffusione e/o al web e di qualsiasi contenuto/contributo utile alla promozione dell’attività .
  • si attiva per collaborare con amministrazioni centrali e/o locali ,in ossequio alle disposizione della citata Legge n° 4 del 14.01.2013, e con associazioni, enti, organizzazioni, gruppi, organismi e istituzioni, pubblici e privati,  governativi o non governativi, commerciali o non italiani, stranieri o a carattere sovranazionale, purché aventi scopi uguali o simili o comunque in sintonia con lo spirito del Centro Studi SDP e con gli obiettivi da esso perseguiti;

 

Il Centro Studi Scuola del Portare ha a cuore il sostegno e la salute psicofisica del bambino e della famiglia.

Nello specifico per quanto riguarda le attività rivolte alle famiglie, anche con esigenze speciali, Il Centro Studi SDP si propone di:

  • organizzare incontri informativi e di sensibilizzazione e consulenze individuali e di gruppo sul babywearing, finalizzati a promuovere e sostenere uno stile educativo che, basandosi sull’ascolto empatico e attivo dei bisogni primari, renda il genitore la base sicura da cui il bambino si muove verso l’autonomia;
  • promuovere la “cultura del Portare” sia teorica che pratica, ovunque se ne ravveda l’opportunità e, in particolare, in ambito ospedaliero, nei reparti di neonatologia e ostetricia, come metodo di cura e assistenza di bambini con problemi specifici, anche tramite l’affiancamento delle risorse mediche del territorio;
  • offrire un servizio di assistenza telefonica per ottimizzare l’apprendimento delle tecniche e offrire un sostegno ai genitori
  • garantire una struttura organizzativa e tecnico-scientifica adeguata all’effettivo raggiungimento degli scopi anche mediante la stesura e l’aggiornamento periodico di Regolamenti attuativi della gestione. Sono previsti sistemi di verifica della qualità e degli standard delle proprie attività e procedure di controllo;
  • ricercare ed attivare ogni utile  forma di coordinamento con la rete di associazioni, comitati, fondazioni, onlus presenti sul territorio o che operano per via Internet, anche al fine di un confronto e un contributo di idee;
  • partecipare altresì a forme di coordinamento promosse da realtà sociali e politiche su contenuti ed iniziative in linea con le proprie finalità generali;
  • potrà sviluppare rapporti diretti ed indiretti con strutture formative a vario titolo e con il  mondo accademico e della ricerca su temi di forte interesse sociale in materia. I contenuti e le modalità di tali rapporti saranno definiti di intesa con le strutture formative, scuole, università, Centri di ricerca, singoli docenti e studiosi;
  • Il  gruppo Facebook sarà utilizzato,come piazza virtuale e quindi come punto di incontro e di scambio tra coloro che animano il Centro Studi SDP e le sua iniziative e quanti sono interessati ai temi, agli obiettivi e alle iniziative promosse dalla stessa;
  • comunicare anche attraverso tutti gli altri strumenti tradizionali e, in particolare, Seminari e Pubblicazioni.
  • espletare attività direttamente connesse a quelle istituzionali, ovvero accessorie in quanto integrative delle stesse, nei limiti consentiti dalla normativa vigente.

 

Clicca qui per scaricare l’abstract dello statuto