Nidi a contatto

Cosa c’è di più bello del portare i bimbi addosso?
E cosa succede se i nostri cuccioli ritrovano quel contatto anche in un ambiente diverso dalle mura domestiche con le persone che abbiamo
scelto per accudirli quando noi non ci siamo?
La risposta a queste domande è semplice: in Salento (Puglia) per la prima volta in Italia la
Cooperativa Sociale G.E.N.N.S. che gestisce – tra gli altri servizi – 3 Asili Nido comunali, si è
messa in gioco contattando la Scuola del Portare®.

Come?
Grazie alla figura di Marta Manfreda una donna piena di grinta, tenacia e pioniera nel promuovere
una serie di iniziative ecologiche, sostenibili e a contatto la quale ha deciso di formare
professionalmente tutte le educatrici che vi lavorano grazie al progetto “Nidi a Contatto” proposto
dalla Scuola del Portare®.
Una formazione, come tutte quelle Sdp®, coinvolgente ed altamente professionalizzante a livello
umano e formativo che ha visto le educatrici entrare in un mondo a loro totalmente nuovo a livello
teorico e che nella pratica le ha guidate all’acquisizione di tecniche di legatura idonee all’utilizzo
dei supporti ergonomici.Il progetto mira a fornire strumenti di Babywearing atti ad agevolare il lavoro delle educatrici alle
prese con i bisogni di bimbi molto piccoli e a rendere dolce e graduale l’inserimento al nido.

 

Per i genitori portatori, che affidano i proprio cuccioli alle premure di educatrici attente, viene
offerto così un servizio di continuità e per chi ancora non conosce questo mondo viene assicurata
una presenza costante di una Consulente del Portare di riferimento con incontri informativi gratuiti
e consulenze private su misura.

Come sempre SdP® è sinonimo di professionalità, tecnica e riconoscimento nonché
soddisfacimento dei bisogni sul territorio.

*Progetto ideato e Coperto da Copyright Scuola del Portare dal 2016

Silvia Fiorillo
Consulente del portare® e
Coordinatrice Regionale SdP Point

Il Centro Studi Scuola del Portare su #livesocial

“Investire nei bambini perché sono le fondamenta del nostro futuro.”
Splendida intervista della nostra Carlotta Pino Consulente e Coordinatrice Regionale del Centro Studi Scuola del Portare per la regione Lazio.
Si parla del babywearing, del lavoro di Consulente e delle attività sul territorio nazionale promosse dalla stessa Scuola del Portare.
Tutta da vedere e da ascoltare QUI

Buon Natale

Un giorno un uomo domandò a un vecchio quale fosse il dono più grande che avesse ricevuto.

Il vecchio lo guardò, sorrise e rispose, “la sensibilità”!

Perchè ti fa amare, sorridere e gioire, piangere e soffrire e può addirittura arrivare a spezzarti il cuore al punto di morire.

L’uomo domandò – e perchè mai dovrebbe essere dono?

Il vecchio rispose:

perchè senza sensibilità non capirai mai la profondità di una emozione.

La Scuola del Portare augura a tutti un sereno Natale e un felice 2019