AREA CENTRO STUDI

Il Centro Studi Scuola del Portare ® viene fondato nel 2008 dalla Dott.ssa Antonella Gennatiempo, attuale direttrice didattica e formatrice della Scuola, counselor a mediazione corporea e laureata in psicologia con tesi su: “Il bambino portato: dalla canguroterapia alla promozione al benessere”.

Il Centro Studi Scuola del Portare ® persegue la sua mission attraverso svariate attività rivolte operatori, aziende e famiglie.

  • In questi anni, il centro Studi SDP ha formato un ampio staff multidisciplinare e una rete professionale, diffusa su tutto il territorio, di Consulenti del Portare® che hanno accolto e condiviso il suo spirito e la sua metodologia.
  • Organizza corsi di formazione professionale, convegni, conferenze, seminari, collabora con amministrazioni centrali e/o locali, con associazioni, enti, organizzazioni governative e non, italiane e straniere, aventi obiettivi in sintonia con lo spirito della Scuola.
  • Promuove inoltre la “cultura del portare i bimbi”, sia teorica che pratica, ovunque se ne ravveda l’opportunità e, in particolare, in ambito ospedaliero, nei reparti di neonatologia e ostetricia, come metodo di cura e assistenza ai bambini con problemi specifici, in equipe con le figure mediche di riferimento sul territorio.

Ad oggi, il Centro Studi Scuola del Portare-Italian Babywearing School® è una realtà riconosciuta in Italia e all’estero per la professionalità e la qualità della sua formazione e dei suoi servizi. 

La Scuola è coadiuvata da un Comitato scientifico e si struttura in differenti aree di lavoro:

  • Area formazione continua: formazione teorica-tecnica sempre aggiornata (babywearing ed esigenze speciali, babywearing e diastasi addominale, comunicazione ecologica, Rebozo , Handiling neonatale e tanto altro).
  • Area tecnica: Il gruppo tecnico, formato da staff specialistico: kinesiologi, osteopati, psicomotricisti, fisioterapisti, ortopedici, etc., nasce con l’intento di rispondere ad una sempre più sentita esigenza del mercato del babywearing (aziende/piccoli artigiani) di strutturare adeguatamente, migliorare o testare i propri supporti al fine di garantire ai consumatori, sempre più attenti ed esigenti, prodotti di qualità che possano rispettare la normativa UNI e la fisiologia del portato e portatore.
  • Area ricerca scientifica: per la promozione di ricerche in collaborazione con Enti, Fondazioni e Università e organizzazione convegni.
  • Area redazione gironalino: La SDP produce il 1 giornale a tema intitolato “ Pagine di babywearing: Trame  d’amore per tutta la vita”  in cui si diffondono ricerche scientifiche , eventi sul tema e recensione di  fasce e supporti.

  • Area social: Dedicata alla comunicazione sui social

  • Area biblioteca:  Una biblioteca tra le più ampie sul tema del BW.

  • SDP POINT: punti di riferimento regionali, con una Coordinatrice con una formazione ad Hoc, per favorire il contatti con enti locali e promuove l’informazione corretta attraverso corsi di miniformazioni per operatori o venditori.

Il Cuore del Centro Studi Scuola del Portare oggi pulsa anche grazie al ritmo del lavoro e della passione di tutti i Consulenti del Portare® che lavorano tutti nell’intento di dare e ridare spazio e riconoscimento alla bellezza del contatto, come bisogno primario in ogni essere umano, piccolo o grande che sia!

Per quanto riguarda le attività rivolte alle famiglie, grande rete di Consulenti del Portare® formata fin dal 2008 offre incontri informativi e di sensibilizzazione, consulenze individuali e di gruppo, “fasceggiate” in montagna , danza-fit-yoga in fascia  e tante iniziative  che mirano ad integrare i genitori in “reti di vicinanza e solidarietà” .

Scaricando gratuitamente l’ APP “WRAP ME APP” i genitori potranno trovare le iniziative della propria zona. 

Oggi Il Portare i bimbi addosso è praticato con supporti incantevoli e studiati per il massimo benessere di genitori e bimbi: senza creare “vizi”, ma al contrario, accompagnando il bambino verso l’autonomia. Il Babywearing è ascolto e accoglimento dei bisogni del neonato e rispetto e riconoscimento della competenza della mamma e del papà. È scelta pedagogica sostenibile, ecologica e a contatto amoroso. E’ strumento pedagogico e di promozione al benenssere

Antonella Gennatiempo

Fondatrice e direttrice didattica